Unisciti a noi nell'Azione – #LeaveaLightOn!

Iniziate: 20. Marzo 2020 - 19:30

Il coronavirus pone sfide profonde a tutti noi: non possiamo avere molti contatti sociali e siamo ansiosi di sapere come sarà il futuro per noi e per i nostri cari. Ma ci sono persone che non hanno una casa in cui rifugiarsi; nessun luogo in cui possano sentirsi al sicuro e accuditi, nessun riscaldamento, nemmeno un letto vero e proprio. Vogliamo portare l'attenzione di tutti su queste persone. Ecco perché diciamo: #LeaveALightOn #LeaveNoOneBehind!

Ognuno di voi può contribuire e mostrare la propria solidarietà a chi è nel bisogno. Con migliaia di candele alle nostre finestre, vogliamo mostrare che ci sono molti che hanno una lunga strada da percorrere per la loro ricerca della sicurezza. Ogni candela è un piccolo faro, che guida la loro strada.

Cosa facciamo? 
Metti una candela nella tua finestra, accendila, scatta una foto e mettila online a partire da stasera, 20 marzo 2020 alle 19:30. Se vuoi, scrivi qualcosa sul perché lo stai facendo e per chi lo stai facendo. Usa gli hashtag #LeaveALightOn e #LeaveNoOneBehind 

Idee per il testo? 
Quello che scrivete dipende da voi. Pensate forse alla situazione in cui si trova la gente, allo stato della sanità, alle tende affollate. Ricordate che anche se i governi europei stanno mettendo fuori legge gli incontri pubblici, stanno costringendo migliaia di persone a vivere l'una sopra l'altra in campi sovraffollati. Se questi spazi non vengono evacuati ora, migliaia di persone moriranno. 

Quali sono i tempi?
Ogni sera nel fine settimana (20, 21 e 22 marzo) ci sarà un'altra azione nei prossimi giorni, vi faremo sapere! 

Il nostro messaggio: 
Il virus non si differenzia a seconda del colore della pelle, della religione o del sesso. Il coronavirus ci colpisce tutti. Per questo vogliamo affrontare insieme questa sfida, in modo da poter superare la crisi e sostenere i nostri valori. Di fronte a questa sfida abbiamo bisogno di molti segnali di solidarietà. Non si può permettere che prevalgano la ristrettezza di vedute e l'egoismo. Il coronavirus colpirà soprattutto coloro che hanno già difficoltà, tra cui i rifugiati alle nostre frontiere esterne, i senzatetto, gli anziani e i malati. La crisi del coronavirus potrebbe distrarci dalle sofferenze di chi cerca protezione, ma la violenza e il disastro umanitario continuano. Per questo è importante restare uniti, ora più che mai. Affinché l'Europa possa affrontare questa pandemia in unità, i campi profughi sovraffollati devono essere evacuati rapidamente. Attualmente, solo nel campo di Moria di Lesbo, ci sono oltre 20.000 persone che vivono in strutture costruite per accoglierne solo 3.000. La quarantena, il lavaggio delle mani o la danza sociale sono essenziali a questo momento.

Qualsiasi mancanza di azione ci renderà corresponsabili della catastrofe che minaccia le persone in difficoltà. Non lasceremo indietro nessuno. Questa è una sfida che stiamo affrontando tutti insieme.”

Cordiali saluti!

Il tuo #LeaveNoOneBehind – Team
kontakt@leavenoonebehind.de 

PS: Se avete qualche idea, fatecelo sapere!

Grazie per il vostro sostegno! 
Siamo stupiti dal numero di persone che hanno firmato la nostra petizione. Non abbiamo intenzione di fermarci ora. Nei prossimi giorni, vogliamo catturare più attenzione, agendo insieme a tutti voi. Partecipate e diffondete la parola ai vostri amici e familiari. Siamo contenti di ogni foto, di ogni tipo di tweet che aiuta a diffondere il nostro messaggio! 

Mostra e condividi la solidarietà!